Comunitario e internazionale

Ok della Corte di Strasburgo all’espulsione degli stranieri che non si integrano

di Marina Castellaneta

Condanne ripetute. Uso di stupefacenti. Incapacità di integrarsi nel mondo del lavoro. Un insieme di fattori che hanno spinto le autorità italiane a non rinnovare un permesso di soggiorno per un cittadino del Marocco in Italia da oltre 20 anni e a procedere all’espulsione. Una scelta giudicata conforme alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo dalla Corte di Strasburgo che, con la sentenza deposita ieri (sul ricorso 57433/15), ha dato ragione all’Italia. Per i giudici internazionali, infatti, non si è ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?