Comunitario e internazionale

I big di Internet pagheranno il copyright per news e cultura

di Alessandro Galimberti

All’ultima tornata utile prima delle elezioni di maggio, il Parlamento europeo ha detto «sì» alla Direttiva copyright. Dopo tre anni di gestazione problematica, di pubbliche consultazioni, di tentativi di voto andati a vuoto per sospetto di lobbying intensiva (l’estate scorsa), il relatore del provvedimento - il tedesco Axel Voss - ha tirato un sospiro di sollievo alla lettura del responso: 348 voti a favore, 274 no e 36 astenuti. Una maggioranza «solida», se si pensa ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?