Comunitario e internazionale

Cedu, sì ai divieti di accesso alle acque territoriali se lo richiedano ragioni di ordine e sicurezza

di Andrea Magagnoli

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La Corte Europea dei Diritti dell' Uomo con una recente decione ritiene ammissibile per i singoli Stati la facoltà di vietare l' accesso alle proprie acque territoriali ai natanti per ragioni di ordine pubblico e sicurezza. Il caso di specie trae la propria origine dal divieto impartito da parte del titolare del dicastero dell' Interno ad un natante, di fare ingresso nelle acque territoriali italiane per ragioni di ordine e sicurezza pubbliche.Circa la facoltà d impartire tali divieti il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?