Comunitario e internazionale

Se la prenotazione è unica i coli Ue pagano anche per ritardi coincidenze fuori Europa

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Nei casi di voli in partenza da uno Stato Ue, e con coincidenza e destinazione in Paesi terzi, tutto con un'unica prenotazione, il vettore aereo che ha operato il primo volo è tenuto a compensare i passeggeri che abbiano subito un ritardo prolungato all'arrivo, anche se questo è operato da un vettore aereo non comunitario. Lo ha stabilito la Corte di Giustizia Ue con la sentenza 11 luglio 2019 nella causa C-502/18che vede alcuni cittadini contro la ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?