Comunitario e internazionale

Farmacie, illegitima la prelazione incondizionata

di Marina Castellaneta

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il diritto di prelazione incondizionato attribuito ai dipendenti di una farmacia comunale per l'acquisto della struttura messa in vendita con gara è contrario al diritto Ue. Lo ha stabilito la Corte di giustizia dell'Unione europea con la sentenza di ieri nella causa C-465/18 su rinvio pregiudiziale del Consiglio di Stato. Per gli eurogiudici, la prelazione incondizionata non è una misura funzionale ad assicurare la migliore gestione del servizio farmaceutico e va oltre quanto necessario al raggiungimento di un obiettivo, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?