Parlamento e giustizia

No alle cure senza «Dat», rischio incostituzionalità

di Angelo Busani e Elisabetta Smaniotto

È sospettata di illegittimità costituzionale la norma secondo la quale «in assenza delle disposizioni anticipate di trattamento» (Dat), l’amministratore di sostegno può «rifiutare, senza l’autorizzazione del giudice tutelare, le cure necessarie al mantenimento in vita dell’amministrato»: è l’articolo 3, commi 4 e 5, della legge 219/2017, che attribuisce all’amministratore incaricato delle decisioni in ambito sanitario, di poter esprimere o rifiutare «il consenso informato». La questione di costituzionalità, per ritenuta violazione degli articoli 2, 3, 13 e 32 della Costituzione, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?