Parlamento e giustizia

Intercettazioni, riforma in vigore dal 1° marzo

di Patrizia Maciocchi

Scelta delle intercettazioni rilevanti al Pubblico ministero, copia degli atti rilevanti ai difensori, uso dei captatori informatici più ampio, cade il rischio di incriminazione per il giornalista che pubblica l’intercettazione. Queste alcune delle novità più significative contenute nel decreto sulle intercettazioni (Dl 161/2019) in vigore dal 1 marzo 2020. Il decreto, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre scorso, interviene con diverse modifiche sulla riforma Orlando (Dlgs 216/2019), la cui operatività era stata fatta slittare più volte. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?