Parlamento e giustizia

Intercettazioni, ok con la fiducia ma pesa il «non voto»

di Giovanni Negri

Un non voto che, in termini di comunicazione politica, pesa quasi più del voto. E che rischia di oscurare misure non banali su uno degli strumenti chiave delle indagini penali, le intercettazioni. Il non voto è quello di Matteo Renzi che non ha così partecipato alla fiducia grazie alla quale è stato approvato al Senato il decreto legge che modifica la disciplina Orlando delle intercettazioni. Era in congedo secondo ufficialità; sta di fatto che ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?