Penale

Il filtro del Pm sui reati societari e su quelli professionali

di Giovanbattista Tona

Indagare è sempre necessario, iscrivere persone nel registro degli indagati non sempre lo è. Tanto più se il presunto fatto illecito sia rappresentato da atti amministrativi, atti di società o complesse prestazioni professionali. Questa in sintesi la direttiva del Procuratore di Roma, Giuseppe Pignatone, ai suoi sostituti, emessa il 2 ottobre scorso. Più che sfatare il mito dell’atto dovuto o ripensare in via di prassi il principio dell’obbligatorietà dell’azione penale, il documento vuole arginare il rischio che l’iscrizione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?