Penale

Peculato per il Consigliere regionale che finanzia il partito con i soldi del Consiglio regionale

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Commette il reato di peculato il Consigliere regionale che utilizza i contributi pubblici erogati dal Consiglio regionale al suo Gruppo consiliare per spese non giustificate o per finanziare indebitamente partiti politici. Difatti, il reato di cui all'articolo 314 del codice penale si configura quando vi sia una utilizzazione di denaro pubblico, da parte del pubblico ufficiale, quando non si dia giustificazione certa, secondo le norme della contabilità pubblica o quelle derogative previste dalla legge, del loro impiego per finalità ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?