Penale

PROCEDIMENTO PENALE - Cassazione n. 52259

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il giudice dell'esecuzione non può alterare il giudicato, ritenendo esistente un'attenuante non ravvisata in sede di cognizione, o procedendo alla comparazione tra circostanze opposte. Né può, dopo l'irrevocabilità della sentenza, qualificare il fatto di reato, già considerato attenuato, come autonoma fattispecie e rideterminare la pena. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?