Penale

Commette truffa chi riscuote la pensione di persona deceduta e ne dichiara l’esistenza in vita

di Giuseppe Amato

Integra il reato di truffa la condotta dell'imputato che, in qualità di delegato, riscuote indebitamente i ratei della pensione di pertinenza di una persona deceduta, nel caso in cui dichiari falsamente l'esistenza in vita dell'avente diritto. Così si è espressa la Cassazione con la sentenza n. 40260 del 2017. La dichiarazione “in positivo” circa l'esistenza in vita della persona che ha diritto alla pensione incide su una attività accertativa e di controllo affidata in tale ambito all'ente ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?