Penale

Se il legale sbaglia addio remissione in termini ma si può pretendere il risarcimento

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'errore del legale nel calcolare i tempi per il ricorso, non può essere considerato caso fortuito o di forza maggiore: è dunque preclusa la possibilità di remissione nei termini. La Cassazione pur consapevole di qualche verdetto più favorevole ad imputati “vittime” della scarsa diligenza del difensore, afferma il no alla “seconda chance”. Ma ricorda al cliente che l'inadempimento dell'incarico professionale non è tale da restare senza conseguenze sul piano giuridico. Per la Suprema corte (sentenza 57130) è giustificata ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?