Penale

Bancarotta fraudolenta senza restrizione di libertà se il rischio ricaduta non è vicino

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Per applicare la misura cautelare restrittiva della libertà personale all'indagato per bancarotta fraudolenta non basta la dimostrazione che il soggetto può avere occasioni di ricaduta effettive, serve anche che queste si possano verificare in tempi vicini se non imminenti. La Corte di cassazione, con la sentenza 57582 accoglie il ricorso dell'indagato contro l'ordinanza di custodia cautelare emessa del Gip per il reato di bancarotta fraudolenta. Secondo l'accusa il ricorrente avrebbe contribuito, attraverso società ungheresi a lui riferibili - utilizzate ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?