Penale

Per la tenuità non serve ricostruire l’attivo

di Giovanni Negri

Non serve una dettagliata ricostruzione dell’attivo per un giudizio sull’applicazione della particolare tenuità del danno da bancarotta. A puntualizzarlo è la Corte di cassazione con la sentenza n. 8997 della Quinta sezione penale depositata ieri. La Corte chiarisce che la valutazione sulla rilevanza della condotta di distrazione deve riguardare la diminuzione che il comportamento del fallito ha provocato alla massa attiva che sarebbe stata disponibile per il riparto, se non si fossero verificati gli illeciti. Non ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?