Penale

Lieve entità solo nel piccolo spaccio: deve esserci basso grado di offensività

Giampaolo Piagnerelli

Il piccolo spaccio può beneficiare della lieve entità a patto che l’attività sia esercitata con basso grado di offensività. Questo il principio sancito dalla Cassazione con la sentenza n. 11994/18. Secondo la Corte, infatti, oltre a valutare il tipo di stupefacente e la sua pericolosità in relazione all'aspetto eminentemente tossicologico è necessario delineare le modalità con cui avviene lo spaccio. Esclusione dello sconto - Il beneficio, quindi, si legge nella sentenza risulta applicabile quando lo spaccio ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?