Penale

Una fotocopia può essere oggetto di falsità penalmente rilevante se viene presentata come atto originale

di Giuseppe Amato

Deve ritenersi integrare il reato di cui all'articolo 476 del Cpanche l'alterazione compiuta sulla fotocopia di un atto pubblico esistente, ovvero il fotomontaggio di più pezzi di atti veri, ovvero ancora la creazione artificiosa di una fotocopia di un atto inesistente. Lo dice la Cassazione con la sentenza 6 febbraio 2018 n. 5452 . A tal fine, proseguono i giudici della quinta sezione penale, è del tutto indifferente che la copia sia autentica (nel qual caso vi ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?