Penale

Non è concussione se manca il potere di mettere in atto la minaccia contro un altro pubblico ufficiale

di Paola Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La Corte di cassazione con la sentenza n. 12873/2018 depositata ieri ha escluso la tentata concussione nel caso in cui la parte offesa sia un pubblico ufficiale non sottoposto né politicamente né gerarchicamente a chi ha provato a costringerlo a un determinata richiesta di favori per evitare le conseguenze negative prospettate. Inoltre, non può scattare la condanna neanche per il tentativo di concussione se la minaccia che doveva essere espressa da un intermediario non viene portata a conoscenza della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?