Penale

Amministratore di condominio, appropriazione oltre il ragionevole dubbio

di Giulio Benedetti

La dottrina tradizionale afferma che il reato di appropriazione indebita si realizza quando il titolo illecito implica il trasferimento del solo possesso e il possessore non adempie all’obbligo di restituire la cosa mobile altrui, opponendo un rifiuto immotivato o tenendola semplicemente come propria. L’elemento soggettivo doloso del reato consiste nella volizione e previsione della condotta assolutamente incompatibile con le ragioni della proprietà. La Corte di Cassazione, con la sentenza penale n. 7438/2018, ha respinto il ricorso di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?