Penale

Riciclaggio per chi “nasconde” l'origine del denaro sottratto alla procedura fallimentare

di Patrizia Maciocchi

Scatta il reato di riciclaggio per chi, senza concorrere nella bancarotta fraudolenta, ostacola l'identificazione della provenienza illecita del bene. La Cassazione, con la sentenza 21925, respinge il ricorso contro la condanna per il reato previsto dall'articolo 648-bis del Codice penale, inflitta a una decina di ricorrenti che, con distinte di trasferimento o depositi in conto corrente, avevano cercato di cancellare le tracce dell'origine delittuosa del denaro, sottratto alla procedura concorsuale di una società fallita. Soldi acquisiti in seguito a ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?