Penale

No a un nuovo processo per bancarotta dopo l'assoluzione per appropriazione

di Giovanni Negri

Non può essere processato per bancarotta chi è già stato assolto, per i medesimi fatti, dall’accusa di appropriazione indebita. Si tratta infatti di una violazione del principio del ne bis in idem, così come interpretato di recente dalla Corte costituzionale. Lo afferma, ed è la prima volta, la Corte di cassazione con la sentenza 25651/2018della Quinta sezione penale. La pronuncia ha così annullato senza rinvio la condanna inflitta nel 2016 per bancarotta fraudolenta patrimoniale a carico dell’amministratore di fatto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?