Penale

Omesso versamento contributi, la delega non salva il datore

Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Nel caso di omesso versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali ai dipendenti, il datore non può sottrarsi alla responsabilità penale adducendo di aver delegato un terzo soggetto (nel caso un consigliere) ai rapporti con gli istituti previdenziali. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza n. 31421 dell’11 luglio 2018, respingendo il ricorso di un imprenditore (condannato a 4 mesi di reclusione, pena sospesa, e 400 euro di multa per concorso in diverse violazioni dell'articolo 2 legge 638/1983). I ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?