Penale

Condannato con diritto alla sospensione, il giudice dell’esecuzione deve accogliere la domanda

di Giuseppe Amato

In riferimento alla declaratoria di illegittimità costituzionale dell'articolo 656, comma 5, del Cpp (affermata dalla sentenza della Corte costituzionale n. 41 del 2018), il giudice dell'esecuzione, lì dove il condannato, da detenuto in espiazione per reati non ostativi, formuli domanda di sospensione temporanea dell'ordine di esecuzione (relativo a pena superiore a tre anni e inferiore a quattro anni), ha il dovere di valutare la domanda e di provvedere, in presenza degli ulteriori presupposti di legge, al ripristino della facoltà ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?