Penale

L'accordo di ristrutturazione del debito non scrimina l'omesso versamento delle ritenute all'Inps

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'imprenditore che non versa le ritenute previdenziali e assistenziali all'Inps non può invocare, a giustificazione dell'omissione, i vincoli posti dall'accordo di ristrutturazione del debito. La Corte di cassazione, con la sentenza 39396, definisce “suggestiva” la tesi della difesa - che puntava sulla “forza” scriminante dell'accordo previsto dall'articolo 67, comma 3 lettera d) della legge fallimentare - ma la boccia. Il ricorrente aveva fatto presente ai giudici che la sua società aveva avviato la procedura, con un accordo sottoscritto nel ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?