Penale

La legittima difesa azzera la valutazione del giudice

di Giovanni Negri

Quello che non riuscì nel 2006 all’allora Lega Nord di bossiana conduzione, perché disinnescato dalla magistratura nell’applicaizone, può invece essere centrato senza troppi sforzi alla Lega di Matteo Salvini: una riforma della legittima difesa che azzeri i margini di discrezionalità dei giudici. Ieri il Senato, con 195 voti a favore e 52 contrari, ha approvato il disegno di legge, che ora passa alla Camera con obiettivo approvazione finale entro dicembre, che riscrive l’articolo 52 del Codice penale. E lo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?