Penale

Evasione fiscale, il Gip deve tenere presente quanto concordato con l’Erario

Giampaolo Piagnerelli

In caso di evasione fiscale e nell'ipotesi in cui il contribuente abbia stretto con il Fisco una rateazione di quanto dovuto, la misura cautelare deve necessariamente tenere conto di quanto già definito dal privato. Se così non fosse – precisa la Cassazione con la sentenza n. 50157/2018 - il contribuente sarebbe doppiamente svantaggiato, con la presenza di una misura cautelare che andrebbe paradossalmente a colpire quella parte di imposta ormai concordata con l'Erario. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?