Penale

PROCEDIMENTO PENALE - Cassazione n. 31

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il divieto di reiterazione dei benefici penitenziari per un periodo di tre anni, vale anche per il condannato già ammesso a una misura alternativa per reati commessi in minore età, sempre che la revoca sia avvenuta dopo un fatto rilevante commesso da maggiorenne. La sentenza della Consulta (436/1999) che dichiarava la parziale illegittimità della disposizione nella parte in cui si riferisce ai minorenni, è applicabile solo ai fatti commessi prima dei 18 anni. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?