Penale

Intercettazioni indirette dei parlamentari: ok all'autorizzazione della Camera

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Non è incostituzionale la norma che impone al giudice di chiedere alla Camera di appartenenza del parlamentare l'autorizzazione a utilizzare in giudizio, come mezzi di prova, i tabulati telefonici di utenze intestate a terzi, venute in contatto con quella del parlamentare. Lo ha stabilito la Corte costituzionale nella sentenza 38 (relatore Nicolò Zanon) depositata ieri, spiegando che il riferimento, nel terzo comma dell'articolo 68 della Costituzione, a «conversazioni o comunicazioni» induce a ritenere che siano coperti dalla garanzia costituzionale ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?