Penale

Pene pecuniarie del Gdp, su conversione decide il magistrato di sorveglianza

Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Nel caso in cui non sia possibile l'esazione, la competenza sulla conversione della pena pecuniaria irrogata dal Giudice di pace spetta al magistrato di sorveglianza. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza n. 17595, risolvendo un conflitto «negativo di competenza», che si ha quando entrambi gli organi giurisdizionali ritengono che la competenza a provvedere spetti all'altro. La decisione richiama la sentenza n. 212/2003 con cui la Corte costituzionale dichiarò l'illegittimità degli articoli 238 e 299 del Dpr ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?