Penale

Per chi occupa le case popolari non cè «tenuità del fatto»

di Selene Pascasi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Nessuna giustificazione o sconto di pena per «tenuità del fatto» se l’occupazione abusiva di una casa popolare permane al momento della condanna. In tal caso, infatti, non solo si continua a ledere un patrimonio immobiliare pubblico ma se ne impedisce l’assegnazione ai soggetti più bisognosi. Lo sostiene la Corte di cassazione con sentenza n. 13765 del 29 marzo 2019. Una signora, finita sotto processo per aver occupato arbitrariamente un alloggio di proprietà Iacp (e condannata da Tribunale e giudici ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?