Penale

Condanna patteggiata, non sanabile l’errore sulla continuazione

di Giovanni Negri

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Rimedio drastico per l’errore sulla continuazione inserito nella sentenza oggetto di patteggiamento. Per la Cassazione, sentenza n. 23150 della terza sezione penale, la pronuncia viziata deve essere annullata con rinvio e la medesima Cassazione, investita del ricorso, non può procedere autonomamente all’eliminazione della frazione di pena applicata in aumento. Alla base della pronuncia c’è l’erronea considerazione dell’istituto della continuazione, qualificando come plurimi fatti invece distinti suscettibili di integrare un’unica fattispecie criminale. Nel dettaglio, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?