Penale

L’indebita compensazione non si estende ai contributi

di Laura Ambrosi , Antonio Iorio

Il reato di indebita compensazione scatta soltanto se i tributi omessi riguardano le imposte dirette e l’Iva, non potendosi estendere anche agli inadempimenti di contributi previdenziali e assistenziali. A fornire questo importante principio è la Cassazione, terza sezione penale, con la sentenza 38042 del 13 settembre 2019 che rivisita il precedente orientamento di legittimità. Nel caso specifico, un Tribunale del riesame, in un procedimento penale per vari reati tributari, annullava il sequestro preventivo disposto dal gip ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?