Penale

Divieto di emettere assegni: non c'è reato se alla firma del titolo la sanzione non era effettiva

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Non commette reato il destinatario della sanzione accessoria del divieto di emettere assegni, se nel momento in cui ha firmato il titolo bancario, il decreto prefettizio che gli impediva di farlo non era ancora stato emesso. La Cassazione, 39371, accoglie il ricorso dell'imputato, condannato per il reato che scatta in caso di mancato rispetto della sanzione accessoria (articolo 7 della legge 386/1990). Il ricorrente aveva fatto presente ai giudici di aver firmato l'assegno, senza data e luogo, prima che ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?