Penale

Sanzione interdittiva 231 solo in caso di reiterazione

di Giovanni Negri

Sanzione interdittiva solo in caso di profitto di rilevante entità o di reiterazione dei reati. La Cassazione penale, sentenza 38115 del 2019, richiama a una corretta applicazione delle condizioni previste dal decreto 231 del 2001 per potere infliggere in via anticipate misure a carico delle società per reati commessi dai dipendenti. La pronuncia ha così accolto il ricorso presentato dalla difesa di una società in nome collettivo, attiva nel settore della sanità, punita con una sanzione interdittiva, per il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?