Penale

Marijuana in casa, connivenza non punibile per il convivente

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

In caso di detenzione o coltivazione di sostanze stupefacenti all'interno dell'abitazione del convivente, quest'ultimo non è imputabile per concorso nel reato se non viene dimostrato il suo apporto alla condotta criminosa del partner, anche in forme che agevolino o rafforzino il proposito criminoso, configurandosi in tal caso una mera connivenza non punibile. Questo è quanto si desume dalla sentenza della Corte d'appello di Roma n. 6346/2019. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?