Penale

Il conto-calderone prova l’appropriazione indebita

di Giulio  Benedetti

La Corte di cassazione (sentenza 4161/2020) ha dichiarato inammissibile il ricorso (e ha condannato il ricorrente a pagare 2mila euro alla cassa delle ammende) di un amministratore condominiale nei confronti di una sentenza che lo aveva condannato per il reato di appropriazione indebita, oltre al risarcimento del danno al condominio, costituitosi parte civile nel giudizio. La difesa dell’amministratore criticava la sentenza di condanna perché il giudice non aveva raggiunto la prova della sua colpevolezza, in ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?