Penale

Intercettazioni, legittime le videoregistrazioni in luoghi non riconducibili al concetto di domicilio

di Giuseppe Amato

Sono legittime le videoregistrazioni aventi a oggetto comportamenti comunicativi e non comunicativi disposte dalla polizia giudiziaria nel corso delle indagini preliminari in luoghi non riconducibili al concetto di domicilio. Nel caso di specie per cui si è espressa la Cassazione con la sentenza 5253/2020le telecamere erano state allocate all'interno delle scale di un edificio e al di fuori del pianerottolo di un appartamento. Tali attività di captazione delle immagini - se eseguite in luoghi pubblici, aperti o esposti al ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?