Professione

L’avvocato è responsabile per gli errori dei collaboratori

di Filippo Martini

L’avvocato risponde nei confronti del cliente non solo degli errori professionali commessi direttamente, ma anche di quelli che derivano da atti dei suoi collaboratori. E la regola vale sia per i collaboratori interni allo studio professionale, sia per i domiciliatari esterni. Gli atti dei collaboratori Il professionista, come prevede l’articolo 2232 del Codice civile, anche se «deve eseguire personalmente l’incarico assunto», può tuttavia appoggiarsi a «sostituti e ausiliari» che restano però sotto la sua «direzione e responsabilità». ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?