Professione

Titoli professionali Ue riconosciuti se validi nel Paese «di rilascio»

di Marina Castellaneta

Se il titolo professionale acquisito nello Stato membro di origine non è più valido, non è possibile invocare il diritto dell’Unione europea per far valere lo stesso titolo in un altro Paese. Ogni Stato membro, infatti, è libero di scegliere le regole di accesso a una professione, nel rispetto dell’esercizio del diritto di stabilimento da parte di cittadini Ue, che presuppone un titolo professionale valido nel Paese di origine. Lo ha chiarito il Tribunale dell’Unione europea con l’ordinanza depositata ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?