Professione

L’avvocatura al bivio dell’AI deve valorizzare la creatività

di Alessandro Galimberti

L’intelligenza artificiale? Non eliminerà il ruolo dell’avvocato ma inevitabilmente finirà per selezionare i migliori. Se c’è una predizione possibile nel mondo della AI applicata all’universo delle toghe, probabilmente è proprio quella legata alla valorizzazione del lavoro (vero) forense. Le più avanzate esperienze di intelligenza artificiale applicate alla materia legale - soprattutto negli Usa, ancora molto poco in Italia - dimostrano che la gestione dinamica e flessibile dei big data (ciò che in fondo è oggi l’evoluzione forense dell’AI) ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?