Professione

Sul tempo determinato il limite è di 36 mesi, ma attenti alle causali

di Alessandro Rota Porta

Anche negli studi dopo il decreto dignità (convertito nella legge 96/2018) è necessaria un’attenta mappatura dei contratti a termine e di somministrazione a tempo determinato. Diventa quanto mai opportuno rileggere le disposizioni contenute nel contratto collettivo del comparto, per analizzarne la loro validità dopo il decreto 87. Vediamo allora quali sono gli aspetti da tenere in considerazione per rispettare le regole introdotte dalla scorsa estate ed evitare sanzioni. Innanzitutto, per le assunzioni a ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?