Professione

Sanzionato l'avvocato che impreca contro il cliente solo se l'insulto riguarda il rapporto professionale

di Marina Crisafi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Imprecare contro il cliente può avere rilievo disciplinare. Ma soltanto se la condotta lede la dignità dell'avvocatura ed è collegata al rapporto professionale. Lo ha affermato il Consiglio Nazionale Forense nella sentenza n. 67/2019 "assolvendo", tuttavia, un avvocato dalla sanzione della sospensione ma cogliendo l'occasione per ribadire l'inopportunità per il legale di far sconfinare il rapporto professionale in una relazione con una cliente. La ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?