L'utente finale non si iscrive al Conai (con eccezioni)

LA DOMANDA Una Sas gestisce stazioni stradali di rifornimento carburanti, in cui si svolgono solo funzioni di erogazione di benzina e gasolio, nonché di rabbocco di olio lubrificante e additivi direttamente alle vetture, senza alcuna vendita di prodotti confezionati al cliente. Sia per l'olio che per gli additivi la Sas paga al fornitore in fattura il contributo Conai indicato, dal momento che essi vengono forniti in confezioni contenute in piccole scatole di cartone. La Sas è obbligata all'iscrizione al Conai, nonostante si utilizzino i prodotti senza che creare assolutamente nuovi imballaggi per la rivendita? In caso affermativo, inoltre, la percentuale prevista da pagare va calcolata sul totale annuale incassato con la vendita dei carburanti (onestamente illogico e fuori scala), o solo sul valore molto più limitato delle vendite (anche se in modo sfuso e diretto alle vetture) dell'olio lubrificante e degli additivi?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?