Il tubo comune si sposta solo con l'ok dell'assemblea

LA DOMANDA Durante lavori di ristrutturazione al secondo piano di un immobile costruito nel 1925, nell'eliminare una parete divisoria, si scopre la presenza del tubo dell'acqua condominiale. È lecito provvedere allo spostamento del tubo senza autorizzazione dei comproprietari della colonna che arriva fino al quinto piano?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?