I piccoli utensili non vanno iscritti nel registro cespiti

LA DOMANDA È corretto allocare la sostituzione di piccola attrezzatura che costituisce dotazione normale - come, ad esempio: martelli, tenaglie, cazzuole, pennelli, multimetri, secchi in plastica, cacciaviti - tra i beni di consumo oppure è necessario registrarli, nel registro cespiti, quali beni strumentali di costo inferiore a 516,46 euro e, man mano che si deteriorano, provvedere al loro stralcio?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?