Aspettativa per altro lavoro previo accordo con il datore

LA DOMANDA Sono un dipendente bancario con contratto a tempo indeterminato. Ho vinto un concorso in un'autorità pubblica indipendente. Posso mettermi in aspettativa, previo accordo con l'attuale datore di lavoro, senza dovermi dimettere dall'attuale incarico?Ho letto che il contratto collettivo non cita la possibilità di mettersi in aspettativa per un altro lavoro o per superare un periodo di prova di un altro lavoro. Nel caso in cui ci sia un accordo tra le parti (il sottoscritto e l'attuale datore di lavoro), questo potrebbe costituire una deroga al contratto collettivo? Nel caso in cui dovessi mettermi in aspettativa, rischierei solamente il licenziamento dal vecchio datore di lavoro o correrei dei rischi anche per quanto riguarda il nuovo lavoro?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?