L'imputato «prescritto» e il risarcimento ex lege Pinto

LA DOMANDA Per un processo penale iniziato nel gennaio 2011, nel mese di novembre del 2018 la sezione penale del tribunale di appello ha dichiarato il non luogo a procedere «essendosi lo stesso estinto per intervenuta prescrizione, maturata prima della sentenza di primo grado». In base alla legge Pinto (89/2001), l’imputato ha diritto ad essere risarcito? Quali sono le procedure da seguire?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?