Scarico fumi del panificio: un solo «no» nega la servitù

LA DOMANDA Un panificio che si trova in una via particolarmente stretta espelle fumi e odori dal forno direttamente sotto le finestre circostanti. Il nostro condominio ha chiesto più volte che i fumi vengano scaricati a tetto con un condotto sul retro del laboratorio, ma il condominio nel quale si trova l'attività è contrario. Il panificio ha chiesto al nostro condominio a concedere una servitù per installare il tubo sulla nostra parete. Questo sarebbe l'unico rimedio. Poiché noi ospitiamo già gli scarichi di una trattoria/pizzeria del nostro condominio e l’assemblea si è pronunciata unanimemente contraria non solo alla servitù, ma anche all'aumento degli inquinanti sopra di noi, vorrei sapere: il panificio ha l’obbligo di installare la propria canna fumaria nello stabile di cui fa parte, e non sulla nostra proprietà contigua che può quindi opporsi, anche con un solo voto contrario, alla concessione della servitù sulla propria facciata per la posa del tubo?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?