Per opporre a terzi il diritto d'uso serve la trascrizione

LA DOMANDA Un soggetto acquista un appartamento nel 1979. Nell'atto notarile viene riportato che questi acquista anche il «diritto al lavatorio e stenditoio» in un locale sottotetto che, però, è di proprietà esclusiva di un altro soggetto. Questi vende l'immobile e i nuovi proprietari contestano il diritto del soggetto a stendere nel loro sottotetto e sostengono di aver acquistato l'immobile libero da ogni vincolo o peso. Il diritto citato esplicitamente nell'atto notarile del 1979 ha ancora valore? Ci si può opporre ai nuovi proprietari in questo modo?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?