Il testamento assegna il bene specifico a uno dei figli

LA DOMANDA Mia madre, vedova, dispone di un patrimonio mobiliare costituito esclusivamente da liquidità, detenuta in conto corrente. Ora ha intenzione di acquistare un autoveicolo fruendo delle previste agevolazioni fiscali e vorrebbe, dopo il suo decesso, che rimanesse esclusivamente a uno solo dei figli, mentre il resto del patrimonio sarà suddiviso come da legge.La costituzione di usufrutto a suo favore e la conseguente cessione della nuda proprietà a favore di uno dei tre figli, farebbe decadere dalle suddette agevolazioni. Quale strumento può essere adottato per prevenire eventuali conflitti tra gli eredi riguardo l’eredità del veicolo? Il ricorso a un testamento olografo (a parte l’onerosità della soluzione), potrebbe porre rimedio? Ègiuridicamente compatibile lo “status” di erede e di legatario? In particolare, l’accettazione del legato implica la rinuncia all’eredità? O, più semplicemente, il legato “intacca” la quota di eredità?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?